banda-larga-internet-fibraLa banda ultralarga nella Valmusone

Lunedì 21 maggio 2018, presso la sede del Polo Tecnologico, si è riunito un nuovo tavolo tecnico. L’obiettivo è il confronto e progettazione della diffusione della banda ultralarga nel nostro territorio. Presenti, oltre al Cam-Polo Tecnologico nei suoi organi direttivi, anche i rappresentanti di Connesi S.p.a.; Misco valley, Bcc banca di Filottrano; SRG Confidi Regionali e i Sindaci dei Comuni di Castelfidardo e Recanati.
Nel corso della riunione sono stati approfonditi gli aspetti tecnici e scientifici, giuridici e finanziari, come pure quelli di rappresentanza territoriale, in relazione alle specifiche competenze dei presenti.
E’ stato deciso di assegnare ad ogni Soggetto il compito di svolgere una parte specifica di mansioni. L’intento comune è quello di elaborare un meccanismo virtuoso di accesso alla rete ultralarga in fibra ottica direttamente at home. Il vantaggio è di operare senza intermediazioni, collegati in linea diretta con i nodi internazionali di traffico delle informazioni.
Al Cam-polo T. spetta il compito di coordinamento del Tavolo di confronto e di aggregazione tra le imprese interessate.
La Connesi S.p.A., azienda realizzatrice delle infrastrutture, dovrà presentare una proposta Progettuale con il relativo piano finanziario.
La Misco Valley ( Società di ricerca scientifica ) valuterà dal punto di vista tecnico e scientifico la sostenibilità dei singoli progetti esecutivi.
La BCC Banca di Filottrano e la SRG ( Società Regionale di Garanzia ) dovranno sostenere la realizzazione dei Progetti con finanziamenti a sostegno delle imprese interessate.
I Comuni di Castelfidardo, Recanati Loreto e Osimo, come pure quelli che saranno successivamente interessati, dovranno agevolare attraverso le loro infrastrutture territoriali la posa in opera della rete di fibra ottica da parte di Connesi (ribadendo inoltre che la stessa dopo venti anni passa di proprietà ai singoli comuni interessati ).
Le prime Zone industriali proposte sono quelle di Squartabue, nel territorio tra–  Villa Musone – Acqua Viva e Cerretano.
In accordo con i Sindaci dei rispettivi Comuni interessati si svolgeranno delle riunione mirate con le imprese, le cui modalità saranno di volta in volta concordate.

Il Coordinatore del Polo Tecnologico Moreno Giannattasio